ADESSO TOCCA AL PORTOGALLO

ultima rivolta in portogallo

Le misure di austerità servono solo ad aggravare le condizioni economiche dei Paesi ai quali vengono imposte, perché gli impegni che i loro governi sono costretti a prendere con i creditori internazionali fanno aumentare la disoccupazione, in particolar modo quella giovanile, mentre accelerano il calo della produzione e dei consumi.
Dopo la Grecia e la Spagna, ieri una marea di manifestanti, in risposta all’appello della CGTP, il più importante dei sindacati portoghesi, hanno messo a ferro e fuoco le strade di Lisbona, sbandierando striscioni e gridando slogan all’indirizzo del governo di centro-destra.
Alcuni di questi, come “cambiamo rotta”, “vogliamo una politica nuova”, “dimissioni del governo e nuove elezioni”, “rompiamo con la destra”, “i nostri sacrifici finiscono nelle tasche dei ladri, dei banchieri e dei politici”, dimostravano chiaramente la rabbia e la disperazione dei cittadini.
Alla fine della giornata di mobilitazione ci sono stati diversi scontri con la polizia, che hanno lasciato sul terreno quarantotto feriti tra manifestanti e poliziotti.
Se la ricetta dell’austerità non ha funzionato in nessuno dei Paesi in cui è stata applicata, che cosa aspetta la troika a desistere dal chiedere sacrifici che le classi meno abbienti non sono più in grado di sostenere e a imboccare finalmente la strada della crescita? Una decisione in tal senso allenterebbe le tensioni sociali, eliminando il rischio che un giorno o l’altro sfocino in sollevazioni dalle conseguenze imprevedibili.

Annunci

2 thoughts on “ADESSO TOCCA AL PORTOGALLO

  1. Stanno arrivando notizie preoccupanti dalla Grecia, Spagna e Portogallo sull’aumento del numero di suicidi, degli espropi dei supermercati e di scontri violenti con la polizia.
    La situazione sta precipitando. Forse siamo arrivati al punto di non ritorno.

  2. La troika continua a proporre le sue ricette fallimentari, ma i veri responsabili della situazione sono i governi che appoggiano le sue politiche di austerity, infischiandosene del benessere dei cittadini.
    Si accorgeranno del loro errore alle prossime elezioni, quando prenderanno una legnata che resterà impressa per sempre nella loro memoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...