L’ONU CONDANNERA’ LA TROIKA?

assedio ai centri commerciali

La Grecia è crollata sotto il peso del debito, ma nessuno crede più nella possibilità di far quadrare i suoi conti, perché, dopo ogni memorandum, il debito continua ad aumentare, precipitando il Paese nella spirale del disastro economico.
L’assedio dei supermercati, gli attentati ai Centri Commerciali, gli espropri proletari, l’occupazione delle fabbriche dismesse, gli imprenditori agricoli che offrono arance alla gente affamata, i giovani che rapinano le banche e dividono il bottino con chi non ha più soldi per fare la spesa sono eventi che lo dimostrano senza ombra di dubbio.

Amnesty International ha aperto un’inchiesta su quello che è accaduto in questi giorni e ha denunciato la polizia e il governo alla Commissione Diritti e Giustizia della UE, mentre un folto gruppo di importanti economisti tedeschi, capeggiati dal famoso Hans Werner Sinn, consigliere della Merkel, ha presentato al Consiglio d’Europa e ad altri Organismi Comunitari un rapporto nel quale avanza l’idea di far uscire la Grecia dall’euro, per evitare che la debacle di un Paese membro si trasformi in una tragedia umanitaria di fronte alla quale non resterebbe loro che chiedere un intervento dell’ONU perché condanni la troika per violazione dei diritti umani.
La loro preoccupazione è condivisa anche dal finanziere Soros, per il quale c’è il rischio che le sofferenze disumane imposte alle popolazioni europee dai rigoristi a oltranza potrebbero scatenare una rivolta contro Bruxelles, far crollare l’euro e portare alla distruzione dell’Unione Europea.
Come è possibile allora che pareri così autorevoli, espressi tra l’altro proprio mentre le condizioni economiche di molti italiani si vanno degradando sempre più profondamente, non li persuadano a trasformare la loro disperazione in una rivolta senza esclusione di colpi?
A mio avviso, quello che paralizza la nostra volontà è il timore di perdere del tutto le sicurezze che ci hanno reso più comoda la vita negli ultimi decenni, obbligandoci a tornare alle epoche oscure che ricorrono periodicamente nella storia dell’umanità.
Domani  ad Atene ci sarà uno sciopero generale che interesserà decine di migliaia di lavoratori. Dal suo successo dipenderanno lo sviluppo del conflitto sociale in Grecia e le decisioni che saranno prese a livello europeo nei prossimi giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...