IO NON SGOMBERO

io non sgombero

Gli ufficiali giudiziari, i vigili del fuoco, i fabbri e le altre categorie di lavoratori che collaborano con i tribunali nell’esecuzione degli sfratti hanno dichiarato che d’ora in avanti si opporranno con tutti i mezzi di cui dispongono perché le persone che non ce la fanno più a pagare il mutuo contratto con le banche non vengano gettate sul lastrico.
La campagna di disobbedienza civile iniziata negli ultimi tempi in Spagna, dove il numero degli sfratti e dei conseguenti suicidi è diventato altissimo, si sta rapidamente allargando agli altri Paesi europei.
A Pamplona i fabbri hanno dichiarato che, per non essere complici delle banche, non sostituiranno più le serrature delle case sgomberate.
In Italia la prima persona che si è rifiutata di partecipare all’esecuzione di uno sgombero è stato un vigile urbano che lavora presso il Comune di Milano. Da questo gesto, che esprime solidarietà e senso di responsabilità, è nata la campagna Io non sgombero, l’obiettivo della quale è incoraggiare i cittadini a ribellarsi a una legge indegna di un Paese civile e convincerli a mettersi in gioco per fermare la barbarie provocata dalle politiche di austerity.
Per convincere gli italiani a impegnarsi nella realizzazione di un Movimento in grado di risolvere il problema dell’emergenza abitativa, un gruppo di cittadini ha organizzato un primo incontro per dar vita a un fronte comune di esperienze e coordinare le future azioni di disobbedienza, al quale saranno invitati il portavoce del Sindacato dei fabbri e un esponente del Movimento spagnolo “Stop Desahucios”, ovvero “Basta con gli Sfratti”.
Le vittime del Sistema si sono resi conto che costruire solidarietà reali sui problemi concreti della collettività rende molto di più delle manifestazioni, delle petizioni e delle leggi di iniziativa popolare.
E’ su questa base dunque che i cittadini europei si impegneranno nelle prossime battaglie per vincere la guerra contro coloro che li hanno sfruttati e pretendono di continuare a farlo.

Advertisements

2 thoughts on “IO NON SGOMBERO

  1. Non sento parlare che di rivolte, guerre civili, repressione e suicidi. Che sta succedendo?

  2. La situazione è nata dai tentativi dei liberisti di rimediare ai loro errori, ma la loro ricetta ha creato solo miseria e disperazione.
    Ecco perché le rivolte diventano sempre più violente e frequenti.
    Entro l’anno sono previsti il collasso dell’economia europea e americana. Se questo avverrà, comincerà l’effetto domino e i disordini si estenderanno a tutto l’occidente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...