HANNO RIDOTTO L’AMERICA A UN CAMPO DI BATTAGLIA

militarizzazione delle forze di polizia

Poliziotti in assetto di guerra e squadre di soldati specializzati nell’uso di armi sofisticate si aggirano per le città americane. La cittadinanza in preda al panico ha chiesto alle forze dell’ordine perché il Paese è in allarme e quando tornerà alla normalità.
Numerosi cittadini si sono rivolti alle autorità locali, per chiedere informazioni sul
Freedom of Information Act (FOIA), la legge che garantisce l’accesso agli atti e ai documenti prodotti dalla Pubblica Amministrazione, per poterne ricavare elementi utili alla loro difesa.
I più angosciati urlano slogan all’indirizzo della polizia, come “Abbiamo il diritto di vivere senza la paura di un intervento militare”, “La militarizzazione è una minaccia ai nostri diritti”, “Vogliamo sapere che cosa sta succedendo” e “Questo modo di agire erode le libertà civili e promuove la vostra aggressività”.
Si ritiene che il motivo che ha spinto il governo a prendere una decisione così drastica sia stato il preannuncio dell’arrivo di una catastrofe ambientale
o dell’esplosione di una rivolta interna pianificata da organizzazioni terroristiche esterne.

 

Annunci

2 thoughts on “HANNO RIDOTTO L’AMERICA A UN CAMPO DI BATTAGLIA

  1. Queste manovre taciute ai cittadini, le continue minacce di guerra, i tentativi di far cadere i governi ostili mi spaventano, perché non si sono mai verificate in passato con tanta intensità.
    Le potenze si stanno preparando a una guerra nucleare o il mondo è completamete impazzito?

  2. L’uomo sa fare solo la guerra. E’ la sua specialità. Se rifletti sulla Storia, ti accorgerai che in migliaia di anni non ha fatto altro che allearsi con qualcuno contro qualche altro, tradirlo e congiurare per farne delle altre.
    Le guerre si portano dietro miseria, disperazione, violenza e sopraffazione, eppure gli uomini continuano a scannarsi tra di loro, perché, essendo gli istinti più forti della ragione, non imparano niente dalla Storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...