I BANCHIERI CIPRIOTI SACCHEGGIANO I DEPOSITI BANCARI

fuga dalle banche cipriote

In un incontro con i Ministri delle Finanze dell’eurozona quello cipriota si è impegnato a versare a Bruxelles circa sei miliardi di euro, che saranno sottratti ai risparmiatori con un prelievo forzoso che va dal sei al 10%, in cambio di un piano di aiuti per 10 miliardi di euro.
I cittadini ciprioti stanno accorrendo agli sportelli bancari, ma le banche li terranno chiusi nel fine settimana, per impedire ai clienti di prelevare il denaro in contanti o chiudere il conto.
Ancora una volta dunque saranno sacrificati i lavoratori, i pensionati e i disagiati per sanare il debito e impinguare i forzieri delle banche.
Gli italiani che si ostinano a tenere i loro depositi in banca sappiano che prima o poi i ministri finanziari complici dei bankster ci diranno che il Paese è prossimo alla bancarotta e ha bisogno di un prestito. Raccoglieranno il denaro con nuove tasse e tagli e lo consegnano alla troika, che lo utilizzerà per ricattarci, concedendo il prestito, a noi che siamo suoi creditori, a patto che pagheremo interessi  da usura e  ci piegheremo alle condizioni che ci imporrà.
Questo meccanismo truffaldino è finalizzata a creare un ulteriore aumento del debito, che ci trascinerà nella spirale senza fine dell’aumento della disoccupazione e del crollo della produzione, dei consumi e del PIL.
Se sacrificarsi sempre di più per stare sempre peggio non ha senso, come mai nessuno ha pensato ancora a organizzare qualche forma di disobbedienza civile che metta fine a questa situazione?

 

Annunci

3 thoughts on “I BANCHIERI CIPRIOTI SACCHEGGIANO I DEPOSITI BANCARI

  1. Oramai rubare è diventato il pane quotidiano, quanto rimpiango i lavori forzati in siberia per coloro che commettono crimini come quello di qui sopra

  2. Le cose si stanno mettendo male anche per loro. Le rivolte aumentano ogni giorno. A Bruxelles ce n’è stata una a livello europeo e un autorevole esponente dei bankster ha ammesso che la fiscalità e l’emissione della moneta deve essere di competenza dei singoli Paesi. Stanno cedendo uno alla volta. I duri soo sempre meno apprezzati, come si vede dalla fuguraccia che ha fatto Monti.
    Avanti così non si può più andare, altrimenti l’Europa diventerà un cimitero. A breve dovranno rinegoziare i Trattati da cima a fondo o dichiarare forfait. La rivincita dei popoli sui banchieri non è più cosi lontana.

  3. L’euro ha devastato i Paesi europei, portando morte e disperazione ovunque.
    Il crollo ci sarà questa estate con le elezioni in diverse parti d’Europa e determinerà una netta inversione di tendenza. Ci riprenderemo la sovranità monetaria e Il potere passerà di nuovo al popolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...