SUICIDIO COLLETTIVO O RIVOLUZIONE?

suicidio o rivoluzione

Per compensare il successo superiore ad ogni aspettativa dei partiti antieuropeisti in Islanda, Il Parlamento tedesco ha proposto di salvare le banche in difficoltà, confiscando i beni dei risparmiatori che vivono nei Paesi meno competitivi dell’Unione Europea.
Se questa iniziativa dovesse passare, ci troveremmo nella situazione della classica goccia che fa traboccare il vaso. Dobbiamo ringraziare comunque coloro che l’hanno avanzata, perché è servita, loro malgrado, ad aprirci gli occhi sulle intenzioni dei neoliberisti di eliminare ogni parvenza di democrazia dagli Stati nazionali per dar vita alla ferocia di una dittatura che si è già attribuito lo “jus vitae ac necis” su milioni di schiavi con l’obiettivo di segregarli nei ghetti della miseria e della disperazione e fare man bassa delle risorse del pianeta.
Se una banca va in rovina, la responsabilità è dei suoi dirigenti. Dovrebbero essere questi, pertanto, a pagare per gli errori commessi con il sequestro dei loro beni e non i risparmiatori. La proposta del Parlamento tedesco è quindi scorretta, ingiusta e inaccettabile.
Dopo il prelievo forzoso di una percentuale dei depositi dei risparmiatori, che ha suonato la campana a morte dell’euro, ho cercato di immaginare a quali strumenti sarebbe ricorsa la troika per attenuare gli effetti del disastro di una moneta destinata al fallimento, ma l’ipotesi della confisca dei beni dei risparmiatori non mi ha attraversato la mente neppure per un attimo.
Hanno già creato una marea di sofferenze. Non è più differibile, pertanto, il momento in cui masse incontrollabili di diseredati, di fronte alla scelta tra il suicidio collettivo o la rivoluzione, non esiteranno a estromettere dal Parlamento gli irresponsabili che li hanno ricacciati nella notte dei tempi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...