GLI STATI UNITI HANNO SBAGLIATO I LORO CONTI

attacco russo a Israele

Le armi di ultima generazione possono sterminare la specie umana, ma gli Stati Uniti  sembra che non se ne siano resi conto, come dimostra il fatto che si stanno avvalendo di ogni mezzo perché il Medio Oriente si trasformi nel  teatro di un conflitto che, anche se non superasse i confini del mondo arabo, avrebbe comunque conseguenze catastrofiche.
La polveriera mediorientale può esplodere da un momento all’altro, ma gli Stati Uniti non sono mai riusciti a inserirsi validamente nel gioco mediorientale, come ha fatto la Cina, che ha presentato un piano di pace tra israeliani e palestinesi ed è riuscita a imporre ai primi il congelamento degli insediamenti in Cisgiordania.
L’incursione aerea degli israeliani su Damasco mirava a distruggere un carico di missili che l’Iran stava mandando agli Hezbollah. Ma pure questa volta l’occidente ha giocato male le sue carte, perché l’attacco ha consentito a Putin di costringere gli Stati Uniti, che lo avevano autorizzato, a tenere una serie di incontri per risolvere la questione con le armi della diplomazia.
La Giordania ha espulso l’ambasciatore israeliano e ha ritirato il suo da Tel Aviv, l’Egitto ha chiesto di aderire ai BRICS, la Siria e la Turchia – che attualmente rivestono il ruolo di “partner del dialogo” – hanno fatto capire che sono pronti ad aderire alla “Shanghai Coordination Organization” (SCO) e ieri Putin ha detto a Netanyahu che la Russia risponderà direttamente al prossimo attacco israeliano alla Siria e che non permetterà a nessun Paese di invadere il territorio dei suoi alleati.
Il gioco, pertanto, è passato nelle mani dell’Iran, che potrà dare il segnale di inizio della guerra, consegnando i suoi missili agli Hezbollah che operano nel Libano senza il timore di una ritorsione da parte di Israele.
Quando questo avverrà, se Netanyahu cadrà nel tranello, la collera degli arabi si farà incontenibile e il leader israeliano non avrà altra scelta che rispondere all’attacco congiunto degli arabi pur sapendo che ne uscirà con le ossa rotte.
Nonostante il delinearsi del quadro a tinte fosche che essi stessi hanno contribuito a creare, gli Stati Uniti non hanno capito che la prepotenza non paga e che la “guerra infinita” servirà solo ad accelerare il crollo definitivo della loro economia.

Annunci

2 thoughts on “GLI STATI UNITI HANNO SBAGLIATO I LORO CONTI

  1. Il mio livore è diretto esclusivamente contro gli Stati Uniti che, determinando con la loro presunzione senza limiti il declino dell’occidente, ci hanno ridotti alla fame, alla irrilevanza politica e alla disperazione.
    Mi complimento comunque con te per aver capito, diversamente dalle masse drogate dalle menzogne vergognose dei media, che il crollo economico dell’occidente va di pari passo con l’avanzata dei BRICS, come successe agli antichi romani nei confronti dei Paesi situati alla periferia dell’Impero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...