IMPICCATE DUE SPIE CHE LAVORAVANO PER iSRAELE

yakhont

Dopo che si è saputo che la Siria ha puntato contro Tel Aviv i missili che le sono stati forniti dalla Russia, le notizie che arrivano dal fronte dei nemici di Israele dimostrano che la coalizione Russia-Siria-Iran-Hezbollah è sempre più compatta e decisa a uscire vincente dall’annoso conflitto arabo-israeliano.
° Una parte di Hezbollah combatte da tempo a fianco dell’esercito regolare siriano, mentre quella rimasta in Libano attende l’arrivo dalla Russia di un congruo numero di missili da crociera antinave “Yakhont”, per partecipare all’offensiva finale diretta all’annientamento del suo nemico storico.
° Un portavoce iraniano ha dichiarato che nello spazio di quattro mesi la Siria si riapproprierà delle alture del Golan occupate illegittimamente dall’esercito israeliano.
° La Corte Rivoluzionaria di Teheran ha decretato l’impiccagione di due arabi accusati di lavorare per un’agenzia di spionaggio israeliana.
I due figuri raccoglievano e passavano, in cambio di denaro, informazioni relative alla sicurezza dell’Iran agli agenti del Mossad  israeliano e alla U.S. Central Agency.
Non la prima volta che l’Iran ha scoperto e smantellato le reti di spie che operano sul suo territorio per consentire agli israeliani di assassinare gli scienziati che lavoravano per la realizzazione del suo programma nucleare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...